Home / parata dell'orgoglio / Quanto tempo ci vorrà per ottenere i risultati delle elezioni?

Quanto tempo ci vorrà per ottenere i risultati delle elezioni?

Se c’è una cosa che è coerente nel ciclo delle notizie ultimamente, sono le elezioni del 2020. Si sta avvicinando rapidamente, con il giorno delle elezioni che cade martedì 3 novembre, a poco meno di due mesi di distanza. Tuttavia, a causa della pandemia COVID-19 e del conseguente aumento del voto per corrispondenza, questa elezione è diversa dalle altre, in quanto potremmo non conoscerne i risultati fino a settimane dopo il 3 novembre.

Il voto per corrispondenza e una controversa corsa presidenziale sono due dei motivi principali per cui i risultati delle elezioni potrebbero richiedere così tanto tempo. Ecco alcuni dei fattori che influenzano il giorno delle elezioni e quando possiamo aspettarci di conoscere l’esito della gara del 2020.

Perché non riceveremo i risultati delle elezioni la notte delle elezioni?

Ci sono alcuni motivi per cui potremmo non conoscere i risultati il ​​giorno delle elezioni. Mentre le elezioni terminano tecnicamente il 3 novembre, le ultime elezioni in Alaska si chiuderanno dopo la mezzanotte dell’ora orientale. E anche se questo è un motivo più tradizionale, la pandemia COVID-19 porta ulteriori complicazioni sul tavolo. Con più persone che pianificano di votare per posta, molti stati hanno esteso le loro scadenze per le dichiarazioni di voto, il che significa che i risultati delle elezioni potrebbero richiedere almeno alcune settimane.

La maggior parte degli stati conterà solo i voti per corrispondenza ricevuti entro il giorno delle elezioni, ma 19 stati hanno scelto di contare i voti ricevuti dopo il giorno delle elezioni (alcuni richiedono che il voto venga timbrato prima del giorno delle elezioni, quindi assicurati di ottenere il tuo voto il prima possibile!). Questi stati includono Texas, New York e California, i tre stati con l’estensione maggior numero di elettori, quindi è sicuro che queste schede per posta potrebbero avere un impatto significativo sulle elezioni. California, con 55 voti elettorali, conterà le schede che arrivano fino a 17 giorni dopo il giorno delle elezioni, risultati elettorali così chiari potrebbero richiedere più di due settimane.

Come vengono calcolati i risultati delle elezioni?

C’erano 178,217 distretti (l’area geografica in cui sei assegnato a votare) nelle elezioni del 2016. Ogni distretto ha un processo diverso per il conteggio delle schede elettorali, ma ci sono alcune somiglianze. Dopo aver votato nel seggio elettorale, sia per voto automatico che cartaceo, il tuo voto viene contato (quasi sempre a macchina, ma molto raramente a mano). Quando le urne si chiudono, le schede, o solo le votazioni finali per ogni distretto, vengono inviate all’ufficio elettorale della contea. Una volta che i voti sono stati conteggiati per contea, lo sono inviato al segretario di stato e poi condiviso di conseguenza. Le schede per corrispondenza vengono solitamente elaborate prima delle elezioni, ma i voti effettivi non lo saranno ufficialmente contato fino alla notte delle elezioni. Ancora una volta, ogni distretto è diverso, ma questa è una rappresentazione generale del processo elettorale, basata su alcune contee che hanno dati condivisi.

Una volta conteggiati i voti per lo Stato, vengono assegnati gli elettori. Agli Stati vengono assegnati elettori, o membri del collegio elettorale, in proporzione alla loro popolazione. In effetti, ogni stato ha lo stesso numero di elettori dei membri della sua delegazione al Congresso (uno per ogni membro della Camera dei rappresentanti, più due senatori). Il collegio elettorale è composto da 538 elettorie un candidato presidenziale ha bisogno di 270 voti elettorali per vincere. Una volta contati i voti popolari di uno stato, il vincitore del voto popolare (cioè il partito con la maggioranza dei voti) ottiene tutti i voti elettorali per quello stato. Ad esempio, se il Candidato A riceve il 60% del voto popolare e il Candidato B riceve il 40% del voto popolare, il Candidato A ottiene tutti i voti elettorali per quello Stato. (Questo è vero ovunque tranne Maine e Nebraska, che assegnano i propri elettori proporzionalmente). La California, ad esempio, ha 55 voti elettorali – circa un quinto dei voti elettorali necessari per vincere la presidenza. La California ha anche la scadenza più lunga per le votazioni per corrispondenza, quindi in base al modo in cui vengono calcolati i voti, potremmo non avere i risultati finali delle elezioni per alcune settimane.

Cosa potrebbe rallentare i risultati delle elezioni?

Un problema importante che è emerso con le votazioni per corrispondenza è il dibattito sul timbro postale. Molti degli stati che accettano le schede elettorali dopo il giorno delle elezioni richiedono che tali schede siano con timbro postale prima del giorno delle elezioni, ma sfortunatamente, non tutte le schede vengono timbrate.

Per Elezioni primarie del Wisconsin quest’anno, la Corte Suprema degli Stati Uniti ha stabilito che le schede elettorali con timbro postale entro il giorno delle elezioni sarebbero valide fintanto che fossero ricevute entro cinque giorni dalle elezioni. Tuttavia, centinaia di schede è arrivato senza contrassegno. Lo stato alla fine ha consigliato di contare le schede senza contrassegno se sembrava “più probabile che no” che fossero state spedite in tempo. “Più probabile che no” è un divario di interpretazione troppo grande nel determinare una questione importante quanto i cui voti contano.

Un problema simile si è verificato durante Le primarie di New York a giugno, quando un giudice federale ha stabilito, dopo le elezioni, che migliaia di schede senza contrassegno precedentemente respinte dovevano effettivamente essere contate. Quindi, anche se gli stati hanno deciso quando si possono contare i voti per corrispondenza, potrebbe esserci ancora un dibattito post-elettorale quale si possono contare le votazioni, il che potrebbe causare un ritardo ancora maggiore.

Inoltre, nel caso del Wisconsin, il file Rapporto dell’ispettore generale dell’USPS ha rilevato che quasi 400 delle schede elettorali per corrispondenza presentavano problemi di timbro postale, il che supporta ulteriormente preoccupazioni degli esperti elettorali che l’USPS è sopraffatto e impreparato a gestire l’aumento del voto per corrispondenza. E questa è solo questione di contare e raccogliere voti: in un clima politico così controverso, la probabilità di richieste di riconteggio è estremamente alto. Il presidente Trump attacchi consistenti al voto per corrispondenza e accuse di frode degli elettori Suggerisco caldamente che chiederà un riconteggio, il che, in combinazione con il periodo di votazione prolungato e il potenziale di dibattiti sul timbro postale, potrebbe significare che cambieremo il giorno delle elezioni con il mese delle elezioni. Inoltre, Il presidente Trump ha recentemente rifiutato di impegnarsi per un trasferimento pacifico del potere in caso di perdita – una crisi completamente diversa con cui dovremmo fare i conti.

Cosa dobbiamo aspettarci il 3 novembre?

Nessuno può dire chi vincerà il 3 novembre. Ma i dati dei sondaggi di entrambi i partiti politici potrebbero indicare come potrebbe apparire il giorno delle elezioni rispetto al risultato finale. Un sondaggio pubblicato dal progetto Democracy Fund + UCLA Nationscape ha rilevato che il file I sostenitori di Biden che hanno intervistato avevano il doppio delle probabilità dei sostenitori di Trump di votare per posta. Un sondaggio della Monmouth University lo ha scoperto Il 72% dei Democratici avrebbe votato per posta, rispetto al 22% dei Repubblicani.

Ovviamente, questi dati sono limitati e le persone cambiano idea, ma c’è la possibilità che i risultati elettorali preliminari oscillino repubblicani, mentre i repubblicani si dirigono alle urne e poi si spostano verso il partito democratico, mentre vengono calcolati i risultati del mail-in. Quindi non preoccuparti se la pandemia ti ha impedito di ospitare una serata elettorale notturna – probabilmente non avremo risultati accurati per allora, comunque.

Cosa possiamo fare?

Il voto, ovviamente, è fondamentale per il processo democratico. Sia che tu abbia intenzione di votare di persona o per posta, assicurati di registrarti per votare. Se voti di persona, individuare il proprio seggio elettoralee crea il tuo piano di voto. Se stai votando per posta, assicurati di richiedere la scheda elettorale per posta il prima possibile e di rispedirla altrettanto rapidamente. Ciò garantisce che l’USPS possa inviare il tuo voto in tempo, cancella la possibilità che il tuo voto venga catturato nel dibattito sul timbro postale (purché arrivi prima del giorno delle elezioni) e aiuta ad accelerare l’elaborazione delle votazioni per i lavoratori del sondaggio. E infine, non scrivere in un candidato fittizio, anche in personaggi come Micky Mouse devono essere registrati, che fa perdere tempo ai sondaggi, che sono volontari preziosi.

Sebbene possiamo fare solo così tanto per accelerare i risultati delle elezioni, la cosa più importante è che contribuiamo ad essi. Potremmo non sapere esattamente quando verrà scelto il nostro prossimo presidente, ma sappiamo che abbiamo una scelta.

About admin

Check Also

Piano di allenamento yoga e sbarre a basso impatto di due settimane

Siamo grandi fan dell’HIIT, ma sappiamo anche che tutto ciò che l’esercizio ad alto impatto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *