Home / parata dell'orgoglio / Perché le celebrità devono sostenere i candidati per rivendicare le vittorie

Perché le celebrità devono sostenere i candidati per rivendicare le vittorie

Negli ultimi mesi, diverse celebrità sono andate instancabilmente a battersi per Joe Biden e Kamala Harris nella speranza di vederli diventare il prossimo presidente e vicepresidente. Il 7 novembre, i loro sforzi si sono concretizzati quando i due sono stati dichiarati i vincitori previsti delle elezioni del 2020. Queste star hanno sicuramente motivo di essere orgogliose del loro contributo. Tuttavia, considerami un po ‘scettico riguardo alle celebrità che improvvisamente escono dal lavoro come silenziosi sostenitori di Biden-Harris da sempre.

Se segui un influencer sui social media, posso quasi garantire che ti sei imbattuto in una vaga richiesta di “votare” o “far sentire la tua voce!” Ci sono state pressioni per registrarsi, per svolgere il proprio dovere civico, per assicurarsi che ogni voto venga conteggiato. Nelle elezioni passate potrebbe essere stato sufficiente. Ma nel 2020, questi sforzi non lo tagliano. Stiamo combattendo per le vite dei neri, per la comunità LGBTQ +, per un’assistenza sanitaria a prezzi accessibili, per un percorso attraverso una pandemia mortale. Chiediamo di più.

Stiamo combattendo per le vite dei neri, per la comunità LGBTQ +, per un’assistenza sanitaria a prezzi accessibili, per un percorso attraverso una pandemia mortale. Chiediamo di più.

Potevi vedere le mie sopracciglia quasi toccarmi l’attaccatura dei capelli quando Kendall Jenner ha condiviso la sua reazione alla vittoria progressiva. “Ce l’abbiamo fatta!” ha scritto sulla sua Instagram Story. Il mio primo pensiero è stato, chi fatto? Di certo non ricordo un post di approvazione sul suo grammo. Per dare credito a ciò che è dovuto, Kendall è stato esplicito nel coinvolgere le persone nelle elezioni. Ha aperto la sua piattaforma di 141 milioni di follower quando ha ospitato Vote Save America sul suo Instagram Live e ha aggiunto un messaggio di voto al suo costume di Halloween. Questi erano certamente sforzi per l’affluenza alle urne, ma non erano un sostegno di Biden-Harris.

Sua sorella, Kim Kardashian, ha anche condiviso una serie di foto del presidente eletto e del vicepresidente eletto sui suoi social media dopo i risultati delle elezioni, sollevando lo scetticismo dei suoi seguaci. Kim era notoriamente cauta su dove si trovavano le sue alleanze, presumibilmente perché anche suo marito, Kanye West, lanciò una campagna presidenziale. West non è mai stato un candidato valido per questa gara, tuttavia, e Kim non lo ha mai approvato formalmente. Se avesse sempre gareggiato per Joe Biden, sarebbe stato bello far sapere ai suoi 191 milioni di follower.

Il problema non inizia o si ferma con una famiglia di reality TV, sebbene siano tra i pochi account Instagram seguiti più in alto che non hanno mai approvato un candidato. (Celebrità come Ariana Grande, Lizzo e Taylor Swift hanno usato le loro enormi piattaforme per sostenere con fermezza i candidati democratici.) Questa riluttanza a scegliere pubblicamente un candidato ha raggiunto gli angoli di TikTok dove influencer come Addison Rae – che condivide contenuti con quasi 70 milioni di fan – hanno taciuto sui loro voti. Anche il comico Kevin Hart ha preso una posizione simile e ha ripubblicato i contenuti celebrativi delle elezioni senza mai appoggiare Biden-Harris.

C’è un argomento da sostenere che le celebrità non dovrebbero condividere le loro opinioni politiche con i fan. Sono personali. Loro sono privato. Ma se sei abbastanza appassionato di un candidato da celebrare pubblicamente le sue vittorie come tue, dovresti sentirti a tuo agio nel convincere i tuoi seguaci prima che votino. Particolarmente poiché queste stelle hanno influenza. Ecco perché “celebrità” e “influencer” sono intercambiabili. Non per insistere sui Kardashian-Jenners, ma hanno dimostrato di avere un’influenza significativa quando fanno il minimo indispensabile. Ricordi quando Kylie Jenner ha pubblicato una trappola della sete che è raddoppiata come consapevolezza della registrazione degli elettori? Il suo grammo aumento del traffico su Vote.org del 1.500 percento. Immagina cosa potrebbe aver scatenato un vero sostegno.

Dov’eri mesi, settimane, persino giorni fa?

Ciò di cui avevamo bisogno prima (e dopo) le elezioni era la chiarezza. Quando le celebrità si nascondono dietro l’ambiguità, prendono le distanze dalle comunità che potrebbero aver bisogno del loro aiuto, potrebbero aver bisogno del loro votazione. È incredibilmente frustrante per loro riemergere dopo che i voti sono stati espressi e la lotta è stata combattuta, pronti a prendere parte alle celebrazioni. Dov’eri mesi, settimane, persino giorni fa? È facile partecipare alla festa una volta che tutti abbiamo iniziato a festeggiare, ma non preoccuparti di presentarti se non hai mai risposto in primo luogo.

Fonte immagine: Getty / Drew Angerer

About admin

Check Also

Piano di allenamento yoga e sbarre a basso impatto di due settimane

Siamo grandi fan dell’HIIT, ma sappiamo anche che tutto ciò che l’esercizio ad alto impatto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *