Home / parata dell'orgoglio / Intervista a Jordan Shanks sul suo documentario, Never Again

Intervista a Jordan Shanks sul suo documentario, Never Again

Jordan Shanks era uno studente di cinema di 19 anni alla Howard University quando Michael Brown, un uomo di colore di 18 anni con tutta la sua vita davanti, è stato ucciso da un poliziotto bianco. Nel 2014, il mondo è esploso in segno di protesta. Shanks è andato a Ferguson, MO, per unirsi ai soccorsi, ha detto a POPSUGAR, e ha finito per marciare con i genitori di Brown nella strada dove il loro figlio è stato colpito a morte. La strada, disse, era ancora bagnata di sangue. “Non dimenticherò mai lo sguardo sui volti di sua madre e di suo padre. È il tipo di espressione che ti ci vogliono anni per capire.”

A giudicare dal suo ultimo film, narrato in parte dal fantastico autore-poeta Sonya Renee Taylor, è un’intesa che vuole che gli altri condividano. Shanks, 25 anni, ora è membro del Virginia Museum of Fine Arts, dove il suo lavoro di regista e fotografo cataloga la lotta in corso per la giustizia razziale e l’equità in tutto il paese. I suoi due ultimi lavori sono un cortometraggio documentario chiamato Mai più e una nuova raccolta di foto intitolata “Love Letters to America: Part II”, che catturano entrambe le proteste e altri momenti di disobbedienza civile a Ferguson, New York, Baltimora, MD, e la sua città natale di Richmond, VA.

Prima della premiere di la mostra virtuale oggi (e per celebrare l’apertura della mostra di persona a Richmond il 16 ottobre moderata da New York Times autrice di bestseller Kristen Green), ci siamo seduti con Shanks per discutere di crescere all’ombra della Confederazione (vis-à-vis I monumenti razzisti di Richmond), che aspetto ha la giustizia sociale e come la sua esperienza in Ferguson ha catalizzato alcuni dei suoi ultimi lavori.

About admin

Check Also

Piano di allenamento yoga e sbarre a basso impatto di due settimane

Siamo grandi fan dell’HIIT, ma sappiamo anche che tutto ciò che l’esercizio ad alto impatto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *